Selfie, post, like, follow, connect sono prassi  entrate a far parte della nostra quotidianità. Al giorno si trascorrono in media 3 ore sui social media costruendo la propria social identity. Lo sappiamo anche noi recruiter che oggi più che mai utilizziamo i social media come strumento di ricerca e valutazione di profili interessanti.

Due dati significativi: secondo la ricerca condotta da Adecco (2015) il 27% dei cv esclusi da selezioni sono frutto della valutazione della Social Identity dei candidati e i profili che più ricerchiamo tramite i canali sociali sono quelli di venditori.

Capite quindi che, se la vostra intenzione è lavorare nel fashion retail, l’uso che fate dei social media diventa fondamentale!Ecco  i nostri suggerimenti per creare una Social Identity convincente.

a. Rendete semplice reperire informazioni su di voi. Indicate su cv le vostre pagine social (se significative per la selezione). Evitate pseudonimi o nomignoli ma iscrivetevi sui social con il vostro nome e cognome. Lo stesso vale per l’indirizzo mail. Innanzitutto rendetelo visibile, ma soprattutto…sceglietene uno che che riprenda il vostro nome o cognome. No pseudonimi, no elythebest@, no lezioniprivate@ (giuro, abbiamo letto anche questo!)

b. L’immagine conta, soprattutto quella del profilo. Le foto in bikini, muscoli in vista, con bicchieri o bottiglie in mano, in atteggiamenti alla James Dean, faranno sicuramente impazzire i vostri amici ma trasmettono un’immagine non in linea con l’ambiente lavorativo degli store! Attenzione quindi!

c. Selfie, Selfie, Selfie. Lo sappiamo che li amate ma sfruttateli intelligentemente! Non solo “duck face”. Immortalate i vostri outfit, la partecipazione a eventi legati al mondo fashion (Vogue Fashion Night), a inaugurazioni dei vostri store preferiti (possibilmente quelli in linea a dove vorreste lavorare). Sarete più convincenti!

d. Curriculum e social. Innanzitutto compilatelo!Su Linkedin, ma ormai anche su Facebook, vi viene offerta la possibilità di descrivere le vostre esperienze lavorative. Spendeteci due minuti! Valorizzate soprattutto lavori (anche saltuari) legati al mondo delle vendite (promoter, commesse ecc. ecc.), corsi seguiti o articoli scritti correlati al mondo fashion. Ma soprattutto…ricordatevi di aggiornare i vostri CV o sembrerete dei fannulloni!

e. Like, post e commenti. Aumentano di 10 volte la possibilità di essere trovati durante le nostre ricerche…ovviamente se sono pertinenti all’ambito e alla posizione lavorativa cui ambite! Cercate le aziende che v’interessano, le riviste che parlano di moda o le notizie di retail e partite da lì…Ah, i like alle pagine delle aziende per cui sostenete i colloqui sono prassi molto gradita!

f. Relazioni. Alla base dei canali social, vanno selezionate e gestite con attenzione. Sono il primo elemento che valutiamo (nel 48% dei casi!). Il consiglio è di followare (su twitter o instagram!) per es. le fashion influencer internazionali (qui trovate qualche suggerimento), di creare una rete (su linkedin) con persone che svolgono il lavoro cui ambite o che lavorano nelle HR delle vostre aziende fashion preferite! Restare in contatto con loro vi permetterà di conoscere eventuali posizioni aperte e di contattarli direttamente!

In bocca al lupo!!!