«I negozi del futuro? Saranno più piccoli e forniranno servizi»

16 aprile 2018 - 12:21, by , in News, Comments off

Fonte: https://www.giornaledibrescia.it

Che si dice nel mondo? Che si fa, come risponde la grande distribuzione commerciale alla contrazione e al cambio delle abitudini di acquisto? E l’online è davvero un rischio? E se sì (e un po’ lo è) che si fa? Cosa fanno gli altri, quelli che stanno al Nord e al Sud del Mondo, dall’Olanda, alla Cina, a San Francisco, ma anche – per restare a noi – a Bologna, per dire. Appunto: che c’è di nuovo nel retail? Beh, sarebbe bello e utile andarci per ilMondo, vedere e annusare, scattare foto, sorprendersi del nuovo che nasce. Certo: sarebbe bello… Giramondo. Tranquilli: c’è chi lo fa per mestiere e che ormai da anni pubblica questa sorta di “diario ragionato e selezionato sul nuovo del Mondo retail” e lo pubblica. E’ il lavoro di Fabrizio Valente, della sua Kiki Lab e di Ebeltoft Group che altro non è che un gruppo di aziende sparse per il mondo, che per mestiere studiano il nuovo che arriva e che poi sintetizzano e pubblicano. A marzo è stata presentata la tredicesima edizione di «Retail Innovations», libro-catalogo con tante storie e fotografie che raccontano, per l’appunto, queste novità.

Parere del tutto personale: uno che di mestiere fa il commerciante dovrebbe averlo sul comodino: non si addormenterà. Diciamo che, con uno come Fabrizio Valente, si può avere una panoramica non solo delle singole, simpatiche, interessanti novità (per il business, ovviamente) che i negozianti del mondo stanno presentando, ma anche – più in generale – delle tendenze, i cosiddetti “megatrend”, che stanno toccando il retail.

Più vicini alla clientela. «Servizio, servizio, servizio. I servizi diventano interessanti per difendere mercato e margini. Pensate ai negozi di elettronica condannati da prezzi in calo e da un’alta concorrenza. Devono vendere anche servizi (assicurazioni, prodotti finanziari). Esempio: con PagoDil (della Cofidis francese) ti posso vendere un prodotto a rate utilizzando la tua carta di credito.

Qui e subito. Nessuna formalità: solo la carta di credito. E questo è un modo per tener su il prezzo (niente sconti immediati) e quindi i margini. Secondo una indagine, un terzo dei clienti PagoDil non avrebbe acquistato senza la rata e con procedura accellerata». La svolta del valore. «E questa tendenza vale anche per l’e-commerce. Servizio rapido e costi bassi, ma se compri un pennello da 5 euro, per dire, ti propongono anche un corso di pittura a 99, materia dove misurare il prezzo è più difficile. E’ quella che io chiamo – dice Valente – «la svolta del valore»: inventare cose che aggiungano valore». Lo scorso anno, una delle tendenze che si annunciavano era quella del ridimensionamento delle grandi strutture… «E’ confermata. Ci si rimpicciolisce e si fanno negozi più attrattivi, esperienziali.

In Retail Innovations13, presentiamo un negozio Ikea dedicato al dormire oppure quello di Leroy Merlin che apre gli Appart, appartamenti dove vendono qualcosa, fanno corsi di bricolage, ti affittano piccoli strumenti e dove i clienti non a caso vengono chiamati inquilini». Furbi e coraggiosi. Parola d’ordine, quindi, rimpicciolirsi. «Parola d’ordine è forse eccessivo, certo è una tendenza che si nota. In realtà c’è anche chi cresce. In Canada c’è il fenomeno di Indigo che ha aperto un Magazzino Culturale dove insieme ai libri vende anche altre cose. Quella di Indigo è una storia furba e coraggiosa. Heather Reisman, 21 anni fa ha creato questa catena e si è fatta garante del “soddisfatti e rimborsati” su una lista di libri che la Heather certifica per qualità. Certo che c’è dentro anche un po’ di furbizia (quanti volete che tornino indietro per dire …non mi piace). Ma dà il senso di fiducia. E la cosa funziona.

About author:
Lo Staff è composto da professionisti, opinion leader e appassionati che, a tutti i livelli, sono sempre aggiornati sugli ultimi Trend. La mission è condividere e trasferire nuovi modelli, strumenti e metodologie che riguardano il mondo HR, in una parola nuova “Capability”.